Lino Sartori: il filosofo youtuber

Cosa può fare un filosofo che ha troppe cose da dire a troppe persone?

Sbarca su Youtube Lino Sartori, filosofo, general manager, professore, autore; ha lavorato in Italia e nel mondo con migliaia di imprenditori e innumerevoli amministrazioni pubbliche.

Deciso a raccontare a quante più persone possibili le sue infinite esperienze in campo professionale ed educativo, ha trovato nel più importante strumento di comunicazione degli ultimi anni la sua espressione. Comincia così a registrare brevi video sugli argomenti che più gli stanno a cuore, ma su cui soprattutto ha esperienza da vendere, anzi, da condividere con chi lo vorrà seguire.

Si presenta brevemente, nel suo sito www.linosartori.it, in questo modo:

Essere felici è bello, ma quanto più bello è esserlo in tanti!

Questa lezione l’ho imparata da Aristotele che, sulla scia della grande scuola filosofica greca, ha insegnato a mettere a disposizione degli altri quello che si ha e soprattutto quello che si è.

Dopo oltre quattro decenni di attività professionale, io qualcosa l’ho messo in saccoccia o, altrimenti, povero me e malcapitati veramente tutti quei poveretti che la sorte ha posto sul mio cammino.

Un cammino fatto di insegnamento in licei e università come filosofo; di consulenza ad aziende e istituzioni per valorizzare la persona in situazione di lavoro; ma soprattutto di quello che Freud definisce il mestiere in assoluto più difficile: essere genitore. Per completezza, gli altri due mestieri, che il grande maestro del profondo o, come diceva Ricoeur, maestro del sospetto, ha enunciato, sono: essere insegnante e fare lo psicologo.

Condividere con chi lo desidera un diario, il mio Diario verde, che ho tenuto nel tempo, segnandomi vittorie e sconfitte, problemi e soluzioni che le opere e i giorni mi hanno permesso di affrontare: questa la ragione essenziale del mio essere in questo scenario aperto.

Con la disponibilità a continuare il dialogo con chi fosse interessato, soprattutto se mosso dal sincero desiderio di camminare, non di rallentare l’andatura.

Link diretto al canale YouTube di Lino Sartori