9 aprile 2016

Marketing

Tutti parlano di marketing, come se sapessero cosa significa.

Dopo anni di lavoro e studio, ancora non sono arrivato a una definizione univoca e che soddisfi, in poche parole, un concetto così vasto e difficilmente traducibile in italiano. Perciò, ahimè, sono anch'io costretto a usare questa terribile parola che farebbe scappare qualunque possibile cliente: marketing.

Partiamo dunque dalla definizione che Kevin Clancy e Peter Grieg usano per il loro marketing scientifico:

dare soluzioni ai bisogni attraverso prodotti e servizi in modo profittevole per l'azienda

È proprio questa l'idea di base che muove ogni mia azione, progetto, proposta. Perché la parola profittevole, che non significa altro che far guadagnare soldi all'impresa e quindi all'imprenditore, è e deve essere la base di partenza per ogni professionista, collaboratore o impiegato di un'azienda. Perché l'azienda, o impresa, deve fare business e chiudere un bilancio in positivo. In caso contrario, sta facendo beneficienza, ma ha le ore contate.

In sostanza, il succo del mio lavoro per l'elaborazione di una strategia di marketing, consiste in una serie di processi che si possono riassumere in:

  • Analisi dell'azienda (prodotti, processi, persone, promozione, commercializzazione);
  • Analisi della concorrenza;
  • Analisi del mercato;
  • Incrocio dei dati sopra raccolti per trovare o inventare gli elementi di distintività dell'azienda / prodotto / servizio;
  • Definizione di obiettivi, politiche e strumenti;
  • Pianificazione e gestione delle attività per l’immissione sul mercato di eventuali nuovi prodotti, servizi o marchi aziendali;
  • Pianificazione e supervisione delle attività che l'azienda deve svolgere per raggiungere gli obiettivi prefissati;
  • Gestione del budget;
  • Affiancamento a personale interno / esterno per la corretta esecuzione degli strumenti proposti.

Chiaramente finalizzati a quella parola, profittevole, citata sopra.

Se hai dei dubbi sulla necessità di usare una strategia di marketing, riassumo di seguito i risultati che puoi ottenere:

  • essere più visibile sul tuo mercato;
  • vendere di più (anche ai clienti già in portafoglio);
  • acquisire più clienti;
  • essere riconosciuti maggiormente e ottenere la fiducia del tuo cliente;
  • distinguerti dalla concorrenza;
  • essere riconosciuto come leader del tuo mercato.

Articoli dal blog  che parlano delle varie tipologie di marketing

VIEW ALL

Creare un piano di marketing vincente è facile, se sai come farlo!

Come si crea un Piano di Marketing Vincente? Quali sono le strategie dietro un’Impresa di Successo? Sei un libero professionista? Hai uno…
CONTINUE READING

Nuovo website per l’interior designer Paola Favretto

Da circa 100 giorni è online il nuovo website di Paola Favretto, interior designer con sede a Lugano (Svizzera), specializzata…
CONTINUE READING
marketing relazionale

Marketing relazionale: in cosa è differente dal marketing classico?

Il marketing relazionale, orientato al consumatore, è caratterizzato dalla capacità d’ascolto, reale, che si instaura con il consumatore. Per chiarire la…
CONTINUE READING
Marchetta, 1914 Egon Schiele

Marchetta e Marketing: qual è la differenza?

Troppo spesso vedo uno strano ghigno sul viso di chi mi ascolta per la prima volta quando dico che mi occupo di marketing.…
CONTINUE READING